Il settore dei videogiochi è in costante crescita grazie alla continua evoluzione tecnologica che caratterizza il mercato dell’intrattenimento. Nuovi pubblici, forme e canali di gioco richiedono competenze e figure professionali sempre più specializzate. Solo in Italia, l’occupazione nel settore è cresciuta del 45% negli ultimi 2 anni. Le figure più richieste nella produzione di prodotti per l’intrattenimento sono concentrate nelle aree artistiche, tra cui spiccano 2D Artist, 3D Artist e Concept Artist.

Cos’è la Concept Art e perché è importante

La concept art è la rappresentazione visiva di un’idea. Può applicarsi a personaggi, ambienti di gioco, oggetti di scena, veicoli, armi e a tutto ciò che si ritrova nel prodotto finale. Il suo scopo è fissare gli elementi costituitivi della visione artistica complessiva di un progetto prima che questo entri in produzione. Serve a impostare il tono e a comunicare in modo chiaro i punti di riferimento che altri membri del team prenderanno a modello nel corso dello sviluppo. La Concept Art non è un’illustrazione promozionale utilizzata per vendere un videogioco, né riguarda la creazione di asset sorprendenti fini a sé stessi, ma è la specifica risposta creativa a una sfida progettuale.

A seconda della grandezza dello studio e del progetto che si deve realizzare, possono lavorare a un videogioco pochi artisti come migliaia. Ad esempio, un gioco come Assassin’s Creed: Valhalla, ha richiesto l’enorme sforzo collaborativo di ben 17 studi di sviluppo. Definire un’unica visione generale, farà in modo che tutte le persone coinvolte lavorino in modo coerente verso la stessa idea. Sia che si inizi un progetto da zero, sia che si vogliano introdurre nuove idee in progetti esistenti, è fondamentale definire fin da subito il look and feel del prodotto per ridurre il numero di incongruenze in futuro.

Concept Art realizzata dallo studente DBGA Davide Ferro

Concept Art di Davide Ferro, studente DBGA Campus anno 2019/2020

Chi è il Concept Artist e cosa fa

Il Concept Artist è un designer che traduce in forma visiva, attraverso bozzetti e immagini, quelle che sono le istruzioni contenute all’interno di un brief di progetto o un documento di design. Nella maggior parte dei casi, sarà compito del direttore artistico o creativo specificare i dettagli importanti contenuti nel brief, come il carattere e la personalità di un personaggio, il suo aspetto fisico e le influenze stilistiche. Il Concept Artist potrà poi essere guidato nella giusta direzione dal Lead Concept Designer.

Fare Concept Art è un processo iterativo: richiede molta creatività e una buona dose di pazienza per arrivare a progettare l’aspetto di tutte quelle parti interconnesse che, in un mondo di gioco, permettono di sostenere la storia e la direzione artistica. Come Concept Artist dovrai essere in grado di rielaborare la stessa opera d’arte più volte, accogliere e comprendere i feedback del tuo responsabile, fino a rifinire e presentare il tutto con un’illustrazione più dettagliata.

Corso di Concept Art all'interno del DBGA Campus

DBGA Campus – Corso di Concept Art

Prima di iniziare a dare forma con inchiostro o tavoletta grafica, è bene pianificare, fare ricerca e raccogliere riferimenti visivi di ciò che si vuole andare a creare. A questo punto, l’artista può iniziare a sviluppare alcune idee preliminari attraverso piccoli schizzi eseguiti rapidamente: l’arte del thumbnailing. In questo modo si è liberi di progettare senza preoccuparsi troppo della tecnica o dell’aspetto finale, mettendo sul foglio molte più idee di quelle che si potrebbero esplorare se ci si concentrasse solo sul rendere bella e accattivante un’illustrazione.

Questi bozzetti sono da considerarsi come delle linee guida che ti aiuteranno moltissimo anche nelle successive fasi di polishing, quando andrai ad aggiungere colore e dettagli a porzioni di immagini più grandi, o realizzerai un render completo dell’elemento di design a cui stai lavorando. Una volta approvate, le Concept Art saranno passate a modellatori, animatori e designer, talvolta potranno essere utilizzate per convincere potenziali investitori delle qualità del gioco.

Gli strumenti di un Concept Artist

Il Concept Artist è un artista eclettico, munito di strumenti molto versatili. È una figura professionale che ha sviluppato competenze artistiche nel disegno tradizionale, come lo studio dell’anatomia umana. Conosce le teorie della prospettiva, della composizione e dei colori. Sa come la luce incide sulle superfici e come l’atmosfera e l’emozione predominante di una scena sono influenzate da ognuno di questi elementi. Matita e carta sono ancora validi alleati in fase di progettazione, ma un professionista è aggiornato anche sull’uso delle più recenti tecniche di digital painting e di strumenti per l’elaborazione grafica 2D e 3D.

Adobe Photoshop è lo standard del settore quando si parla di grafica 2D ed è uno degli strumenti più indicati per eseguire il photobashing (tecnica in cui gli artisti fondono fotografie e altre risorse 3D da ridipingere e comporre in una nuova immagine). Vanta un vasto assortimento di strumenti e funzioni per alterare le fotografie e dipingere con pennelli digitali. Photoshop è un software che può contare su un’ampia community e un considerevole numero di plug-in per migliorare la produttività e risparmiare tempo.

Concept realizzato con la tecnica del photobashing

Photobashing eseguito da Alessia Erle, studentessa del corso Concept Art DBGA Campus 2019/2020

Un altro software di pittura digitale ricco di utili funzionalità è Corel Painter. Lo strumento offre centinaia di pennelli e tratti di matite e penne ideali per lo sketching, inoltre lo spazio di lavoro può essere organizzato a seconda delle esigenze per semplificare il processo di creazione di Concept Art. Per chi intende muovere i primi passi nel mondo dell’arte digitale, esistono ottime alternative gratuite ed open source come Krita e GIMP che supportano persino i file nativi di Photoshop.

Trasformare uno schizzo in un’illustrazione definitiva è un processo che può essere eseguito anche con Adobe Illustrator. Se disegni su carta puoi importare con facilità l’immagine e tracciarne i contorni con i numerosi strumenti messi a disposizione. Illustrator è particolarmente indicato per la grafica vettoriale, ideale se hai necessità di modificare e ridimensionare i tuoi soggetti senza perdere definizione.

Per sperimentare composizioni con l’arte vettoriale e comprenderne le sue caratteristiche, puoi iniziare scaricando un software gratuito come Inkscape. È un’alternativa a Illustrator con la quale manipolare oggetti vettoriali mantenendo un buon controllo su nodi, linee e forme. All’inizio può risultare difficile orientarsi tra tutti i suoi strumenti, ma potrai sempre contare su un gran numero di risorse.

Gli artisti che amano realizzare schizzi e illustrazioni in mobilità troveranno molto utile Procreate. Questa app di illustrazione è progettata esclusivamente per l’iPad e consente ai designer di utilizzare l’Apple Pencil per disegnare direttamente sullo schermo. Include molte funzionalità che semplificano le operazioni di disegno e garantisce una buona personalizzazione degli strumenti.

Creare Concept Art con Procreate per iPadModellazione 3D per esplorare i concetti

Molti videogiochi sono oggi creati in 3D, quindi possedere competenze di modellazione 3D e avere familiarità con i principali software sul mercato è un plus che gli studi di sviluppo ricercano quando stanno assumendo. Maya è uno dei programmi più utilizzati nell’industria e anche se come Concept Artist probabilmente non ne sfrutterai tutte le potenzialità, è un ottimo strumento per modellazione, animazione e rendering. 3ds Max è un altro tool divenuto lo standard di settore per la modellazione 3D grazie alla sua flessibilità e facilità d’uso.

ZBrush si differenzia dagli altri software di modellazione perché ricalca in formato digitale le tecniche scultoree in cui a mano si modella una pallina di argilla. In questo modo si possono creare modelli ad alta risoluzione ricchi di dettagli con un approccio più naturale. L’alternativa gratuita alla modellazione 3D è Blender, che offre un pacchetto completo sotto molti aspetti: modellazione, scultura, illuminazione e rendering. Sebbene non sia necessario creare una buona concept art utilizzando strumenti 3D, sapere come farlo può aiutare a esplorare nuove prospettive e forme.

Come diventare Concept Artist

Il settore dei videogiochi è molto competitivo, tuttavia con una solida preparazione alle spalle e le giuste motivazioni, è più facile intraprendere la carriera del Concept Artist. Prima di tutto scegli un percorso di formazione adatto alle tue esigenze. Molti studi di sviluppo richiedono lauree in game art o graphic design e apprezzano candidati che hanno conseguito corsi d’approfondimento. La Digital Bros Game Academy offre corsi professionalizzanti immersivi della durata di un anno basati sul metodo di apprendimento del “learning by doing” per l’inserimento nel settore di figure Job Ready.

Environment concept art della studentessa BDGA Eleonora Fristachi

Eleonora Fristachi, studentessa del corso Concept Art DBGA Campus 2020/2021

Per diventare un Concept Artist è necessaria molta applicazione: dovresti esercitarti a disegnare regolarmente per affinare le tue abilità e perfezionare le tue capacità artistiche. Anche se non c’è limite alle diverse tipologie di concept art in cui puoi cimentarti nel corso della tua crescita professionale, può essere utile specializzarsi in un determinato ramo: character e creature design, environment design, prop e armi o concept di veicoli. Quello dei videogiochi è un settore altamente creativo.

Il tuo personale biglietto da visita nel mondo del lavoro, però, sarà sempre il tuo portfolio. È importante tenerlo curato e sempre aggiornato: organizza i tuoi lavori selezionando i migliori e mettili in mostra. Esistono molti siti dove poter promuovere la propria arte come ArtStation, Carbonmade, Behance e persino Instagram, che può diventare un’ottima piattaforma per dare visibilità ai propri lavori come ha fatto Sean Vo, concept artist presso Eidos Montreal.

Ricordati di mantenere una certa coerenza: se ami disegnare personaggi, cerca di rimanere concentrato su questo aspetto. Certo, essere versatili è una buona skill da possedere, ma non sforzarti di mostrare un po’ di tutto. Rimani fedele a te stesso e lascia che la tua personalità emerga da schizzi, illustrazioni e render. Scopri i lavori realizzati dai nostri studenti.